14,50

Morgia Lafesta

Rosso Terre degli Osci – 2016

Indicazione Geografica Tipica

 

A 575 metri di altitudine, quota più bassa dell’azienda, si trova la vigna “Morgia Lafesta”. Le uve di Aglianico e Tintilia raccolte a mano vengono vinificate insieme in serbatoi di acciaio. La macerazione delle uve vengono giornalmente controllate in modo che il tannino dell’Aglianico non sia prevalente sulle note della Tintilia. Il terreno su cui cresce la vigna è di colore rosso intenso, ricco di ferro, argilla e calcare. Queste caratteristiche regalano al vino una grande struttura con tannini ben presenti, smussati e armonizzati dall’eleganza della Tintilia.

Download the factsheet

CARATTERISTICHE ORGANOLETTICHE

Colore rosso intenso. Elegante, con sentori di frutti rossi che evolvono in liquirizia e spezie. Un vino con una grande struttura, tannini morbidi e un finale lungo, caldo e persistente.

ORIGINE Il vino prende il nome dalla collina “Morgia Lafesta” e dalla presenza di una grossa morgia o pietra sulla sua sommità.
TIPOLOGIA DEL TERRENO Argilloso / Calcareo
VITIGNI Tintilia 50%, Aglianico 50%
ALTITUDINE 575 m s.lm.
ESPOSIZIONE Nord/ Ovest e Sud/Ovest
SUPERFICIE DEL VIGNETO 4,8 Ha
ANNO D’IMPIANTO 2012
DENSITÁ D’IMPIANTO Bassa, 3500 piante/Ha
FORMA DI ALLEVAMENTO Tecnica colturale a Guyot
PORTAINNESTI 1103 P. VCR 107 LU – 161.49 ISV 2 LU
PRODUZIONE A ETTARO 6000 Kg
VENDEMMIA Manuale, prima decade di Settembre
FERMENTAZIONE Spontanea, con macerazione in acciaio con i soli lieviti indigeni
AFFINAMENTO In acciaio per circa 12 mesi e successivamente in bottiglia
GRADO ALCOLICO 13% vol
BOTTIGLIE PRODOTTE 2890
ABBINAMENTI GASTRONOMICI Formaggi a pasta dura stagionati e carni rosse alla brace (agnello)
TEMPERATURA DI SERVIZIO 18 – 20 °C

Ti potrebbe interessare…